MUSICAL cos’è?

MUSICAL cos’è?
Dic

MUSICAL uno speciale genere teatrale, dove in un’unità inseparabile si fondono drammatiche, cos è il musical musicali, vocali, coreografiche e arti plastiche. Allo stato attuale – uno dei generi più complessi e originali, in cui, in un modo o nell’altro, si riflettevano quasi tutti gli stili dell’arte teatrale che esistevano prima. Formato negli Stati Uniti nei primi anni del 20 ° secolo.


CONDIZIONI STORICHE DI GENERAZIONE DI GENERE

Arte teatrale degli Stati Uniti fino alla fine del 19 ° secolo. Si è sviluppato in un modo complicato, lungo un percorso speciale, praticamente estraneo a quello europeo. Puritani inglesi, che formavano la maggioranza dei giovani nel paese, ha portato con sé un atteggiamento molto intollerante alla cultura artistica in generale, e per l’arte del teatro in particolare. Le origini di questa può essere fatta risalire al 17 ° c., Dal tempo della rivoluzione borghese inglese, quando nel 1642 il parlamento inglese con un decreto speciale ha vietato tutti gli spettacoli teatrali.

Ma l’Inghilterra, nonostante la sua posizione insulare, ma non poteva essere sviluppata in modo isolato dalle tendenze generali del dell’Illuminismo cos è il musical europeo del 18 ° secolo, ha apposto un teatro al servizio della loro ideologia, e quindi -. Chi ha prestato molta attenzione alle arti teatrali. Gli Stati Uniti, a causa della sua distanza dall’Europa, avevano un’opportunità molto maggiore resistenza all’integrazione delle tendenze della cultura artistica. Settlers-puritani, sempre predicando l’ideologia di austerità, per due secoli deviate al teatro come “bassa” e socialmente disapprovava tipo di attività umana, proclamando il centro della vita spirituale di sviluppo artistico intelligente, ma non. Questo non poteva distruggere il teatro, ma determinò determinate forme del suo sviluppo.

Esistenza nel 19 ° secolo. Il teatro americano al di fuori dell’ideologia ufficiale ha contribuito allo sviluppo delle sue forme più semplici e più rudimentali, progettate per uno spettatore inesperto e quindi senza pretese. Inoltre, le compagnie teatrali e gli attori individuali che emigrarono dall’Europa, di regola, non musicalerano i più talentuosi e non i più ricchi che non riuscivano a raggiungere il successo cos è il musical nella loro patria. I più diffusi a quel tempo erano compagnie vagabonde, composte da un piccolo numero di attori.

La piccola composizione delle compagnie determinava il loro repertorio: un insieme di numeri diversi, per lo più comici, schizzi brevi, scene musicali o di danza. Come ogni teatro errabondo, la cui prosperità materiale è direttamente correlata agli specifici interessi del pubblico, queste compagnie furono costrette a padroneggiare “specificità locali”, incluso il folklore negro. Entro la metà del 19 ° secolo. formò generi teatrali americani, rappresentando, nonostante i loro nomi presi in prestito dal teatro europeo, un tipo molto speciale di loro. Tutti avevano un orientamento generale – divertente. Le differenze tra questi generi erano più formali del principio.


ORIGINI DI MYUSICLE

Spettacolo Minstrel (da “minstrel” – cantante medievale, musicista, reciter). Inizialmente, il menestrello era una breve scena comica eseguita da attori bianchi, vestiti da negri, che parodiavano il loro modo di vivere, la musica e la danza. Alla fine della guerra civile, le truppe negre apparvero tra il nord e il sud, continuando le tradizioni dei menestrelli bianchi. L’immersione nel folklore Negro, e soprattutto – nella sua cultura musicale, ha portato alla nascita negli spettacoli minstrel del jazz (in particolare, reg metà come una delle sue prime forme). Sembra proprio perché il genere ha avuto un ruolo speciale nella formazione dell’arte musicale e teatrale degli Stati Uniti. Il picco della popolarità dello show menestrello terminò nel 1870.

Burlesque , nato in Europa come una parodia, una parodia di serie rappresentazioni teatrali, negli Stati Uniti si è trasformato in una raccolta di vari singoli pop basati sull’ambiguità e l’oscenità. Entro la fine del 19 ° secolo. Nel burlesque iniziarono ad cos è il musical apparire numeri di striptease, che in seguito costituirono il suo principale “entusiasmo”.

Vaudeville – a differenza sua versione europea, di regola, non ha avuto una trama comune e piuttosto più vicino al varietà, alle rappresentazioni di music-hall, dove una varietà di atti musica, danza e circo susseguiti in qualsiasi ordine. Il vaudeville di varietà può essere considerato una rivista, in cui i numeri erano collegati da una linea tematica.

Forse l’unico genere musicale-teatrale che mantiene le sue radici europee in America è stata l’ operetta . Alla fine del XIX secolo. La più grande popolarità è stata apprezzata dalle operette di autori inglesi, francesi e austriaci.

All’inizio del 20 ° secolo. quello che è successo senza esagerazione può essere considerato una svolta rivoluzionaria nello sviluppo della cultura americana, e più tardi nel mondo intero: la formazione e la formazione del jazz come un nuovo concetto generico di arte musicale. Il jazz divenne gradualmente non cos è il musicalsolo musica, ma anche un modo di pensare, penetrato in tutte le sfere della cultura artistica, compreso il teatro. Gradualmente realizzato come una musica nazionale originale, le composizioni jazzistiche sono diventate sempre più popolari.

All’inizio degli anni ’40 era difficile trovare un’esibizione di un genere di commedia musicale, che non includesse le sale del jazz. Sullo sfondo, la banalità degli altri schizzi e schizzi sembrava sempre più volgare. Il salto qualitativo delle esibizioni musicali e teatrali divenne inevitabile. Era il cos è il musical pensiero del jazz che univa tutto, non troppo diversi l’uno dall’altro dai generi musicali e di intrattenimento sui nuovi principi, conferendo alla loro luce e alla loro natura superficiale una profondità inaspettata. Il cambiamento nella natura della musica ha inevitabilmente portato a un cambiamento fondamentale nella base drammatica. Così, all’intersezione di direzioni artistiche apparentemente incompatibili, sorse un musical.


MUSICAL IN AMERICA

La data ufficiale di nascita del nuovo genere è di solito considerata il marzo del 1943, quando a Broadway si tenne la prima dell’opera teatrale dell’Oklahoma!R. Rogers e O. Hammerstein. Sebbene all’inizio gli autori chiamassero tradizionalmente la loro performance “commedia musicale”, il pubblico e la critica la percepivano come un’innovazione che distrugge i canoni stabiliti. La performance era composta in modo compositivo da un unico insieme: non c’erano numeri vocali e di danza del divertissei inseriti; trama, personaggi dei personaggi, musica, canto – tutte le componenti esistevano in modo inestricabile, sottolineando e sviluppando con vari mezzi la linea generale del lavoro scenico. I valori fondamentali – amore, comunità sociale, patriottismo – sono nati per una trama semplice e senza pretese. Non c’è da meravigliarsi che dieci anni dopo lo stato dell’Oklahoma abbia annunciato la canzone da questa performance come il suo inno ufficiale.

Dopo la prima, che si è svolta con straordinario successo, gli autori hanno proposto un nuovo termine per il genere dello spettacolo: il musical . Musical dell’Oklahoma! non ha lasciato la scena di Broadway per più di cinque anni; dopo – viaggiò con un tour in tutta l’America. Nel 1944 ha ricevuto il premio Pulitzer. Per la prima volta, un disco è stato prodotto con la registrazione di numeri musicali non individuali, ma interamente dell’intero gioco. Nel 1955 fu fucilato l’ Oklahoma! , ha ricevuto due premi Oscar – per la migliore musica e un lavoro cos è il musical migliore con il suono. Nel 2002 è stato nuovamente inserito a Broadway. La New York Drama League ha annunciato in Oklahoma! il miglior musical del secolo.

Iniziò così una nuova era nella storia del primo teatro americano, e poi – e mondiale, che glorificò compositori come J. Gershwin , R. Rogers, L. Bernstein ,E.Lloyd Webber , Dzh.German et al. Fonti primarie Drammatica di opere musicali diventano Shakespeare, M.Servantesa, Ch.Dikkensa, Shaw, TS Eliot, D.Heyuarda et al.

Per tutti genere musicale sintetica e il suo carattere specifico non è obbligatoria la presenza nel gioco “scene di conversazione”: ci sono senza dubbio musical scritti e consegnati come in stile operistico, dove il ruolo del partito a sua volta: Porgy and Bess ,Gatti ,Gesù Cristo è una superstar , Evita ecc. Per evitare confusione, tali opere sono spesso chiamate “opere rock”. Tuttavia, in realtà, con i musical, condividono un modo comune di recitare, quando qualsiasi mezzo di recitazione tecnica, che sia danza, numero vocale o plastico, diventa per l’artista assolutamente organico nell’espressione dell’emozione o del pensiero. Questo genere teatrale estremamente condizionale e luminoso deve essere cos è il musical combinato inconcepibilmente con la naturalezza della transizione da un mezzo di espressione ad un altro. Inoltre, con il più alto livello di prestazioni tecniche, la produzione di voce o plastica dovrebbe essere fondamentalmente diversa rispetto ai generi musicali classici: le voci non possono suonare “operatic” e ballare – guardare “balletto”. La parola, le espressioni facciali, la plasticità, la danza possono essere subordinate a una singola linea di comportamento scenico, il compito di creare un’immagine intera.

È stato questo modo di esistere che gli attori hanno dimostrato nelle migliori produzioni dei musical di Broadway, così come nelle loro versioni cinematografiche: Sounds of Music (1965), West Side Story (1961),Ciao, Dolly! (1969)La ragazza divertente (1968),Jesus Christ the Superstar (1973),My Fair Lady (1964),Fiddler on the roof (1971), ecc. Molti di questi film hanno ricevuto alti riconoscimenti cinematografici.

Ben presto i musical americani hanno iniziato la loro marcia trionfale in tutto il mondo. Tuttavia, le loro produzioni europee erano piene di serie difficoltà. Il fatto è che la preparazione scenica unica dell’attore universale, che soddisfa le esigenze del musical, è condizionata da una certa forma di pratica teatrale adottata a Broadway: l’impresa, quando una particolare compagnia sta per attuare un progetto specifico.


GESTIONE E FORME DELLA PRATICA TEATRALE

La forma di impresa provoca un errore di calcolo approfondito del successo commerciale del lavoro. La scommessa è fatta in ugual misura per l’arte del team creativo e per l’arte del produttore. Il lavoro sulla performance è condotto dal metodo di “immersione profonda”, non partecipando ad altri progetti. Le prestazioni pronte, portate al livello dell’eccellenza tecnologica, vengono mantenute ininterrottamente, a patto che abbia una richiesta spettatrice (in caso di fortuna – per diversi anni).

La raffinatezza della forma, combinata con l’orientamento psicologico degli attori alla particolare forma di lavoro, consente a lungo termine alla performance di evitare il deprezzamento morale e di ottenere lo stesso tipo di reazione del pubblico, indipendentemente dalla composizione del pubblico. Inoltre, il complesso sviluppo di effetti spettacolari, che è cos è il musical diventato uno dei segni del musical moderno, richiede attori dell’automatismo nell’esatta osservanza dell’intero punteggio del gioco. Il contatto di tali spettacoli con il pubblico può essere paragonato alla percezione del film: indipendentemente dalla reazione individuale della sala, l’opera d’arte non cambia, è stata creata una volta e per sempre.

Un gioco intrepido non può semplicemente permettere agli spettatori di esitare: il calo dell’interesse per il progetto equivale alla sua morte. Inoltre, per la gestione americana, il rilascio di una performance segni del musical modernodivertente è solo l’inizio. Quasi ogni progetto è accompagnato da entrate derivanti dalla produzione di registrazioni audio e video, e con grande successo – e licenze per la messa in scena in altri teatri.

La tradizione teatrale europea è più caratteristica dei teatri fermi con una troupe permanente e una grande varietà di repertorio. Questo impone uno stile di lavoro completamente diverso e un diverso tipo di relazione con lo spettatore: più intimo e complesso. Ogni giorno, reincarnandosi in ruoli diversi, il repertorio teatrale di ogni gioco stabilisce nuovamente il contatto con lo spettatore, attirando la sua attenzione e adattandosi alla reazione dell’auditorium.

Non è per niente che si consideri che non ci sono due performance identiche in un tale teatro: gli accenti semantici, le sfumature delle relazioni e dei personaggi dei personaggi variano a seconda dello stato psicofisico degli attori, e della ricettività e dell’umore dell’auditorium. E se il teatro riceve un sussidio, il successo commerciale dello spettacolo rimane, ovviamente, una condizione importante ma non vitale per la sua esistenza. e realizzare i compiti tecnici di fronte agli attori. E di conseguenza, cos è il musical la probabilità di una produzione di successo del musical è ridotta.

Tuttavia, il genere musicale si è rivelato estremamente attraente per gli attori di tutti i paesi e per tutte le direzioni teatrali. Ciò è indubbiamente dovuto non solo al naturale desiderio di popolarità, ma anche al desiderio di padroneggiare un nuovo genere, di espandere le sue possibilità creative.

X